Santa Cruz è il quartiere più interessante di Siviglia dal punto di vista turistico. È la zona che meglio ha conservato i tratti delle sue origini arabe. Finita l’epoca della dominazione musulmana, con la conquista da parte di re Ferdinando III, in questo quartiere si stabilì la comunità ebraica di Siviglia. Dopo la cacciata degli ebrei da Siviglia, nel 1483, Santa Cruz restò abbandonata fino al XIX secolo, quando venne interamente ristrutturata.

Il quartiere prende il nome dalla Chiesa di Santa Cruz, che si trovava nell’attuale Piazza di Santa Cruz, abbattuta nel 1811, nel periodo dell’occupazione francese. Oltre a perderti nei suoi vicoli e nelle sue piazzette, puoi ammirare i bellissimi cortili arabi e visitare luoghi d’interesse come la Chiesa di Santa Maria la Bianca, con un dipinto di Murillo che rappresenta la Santa Cena.

Tra i punti più belli di Santa Cruz, ti segnaliamo Plaza de Santa Cruz, con una croce del 1692, Plaza de los Venerables, Plaza de las Cruces, con tre colonne sulla cui cima vi sono tre croci, e Plaza de Doña Elvira, decorata con degli stupendi azulejos, le maioliche tipiche di questa regione. Da non perdere anche i Giardini e la Casa Museo del pittore Murillo, il Patio de Banderas e la vista della Giralda da calle (via) Mateos Gago.

Guida di Siviglia

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata