Il flamenco nasce dalla commistione delle culture popolari che hanno fatto la storia dell’Andalusia. Le tradizioni dei mori, dei gitani e degli ebrei si fondono nell’arte del flamenco, nato originalmente come canto, a cui poi è stata aggiunta la musica della chitarra e il ballo, l’elemento più spettacolare.

Più di 50 sono i palos, ovvero gli stili musicali del flamenco. Gli elementi di base della musica del flamenco sono le falsetas, gli assoli melodici del chitarrista, i compás, la base melodica su cui il cantante si esibisce, e la escobilla, il tipico rumore prodotto dagli zoccoli dei ballerini sul suolo. Il flamenco può essere sia di tipo drammatico (cante hondo) che più leggero (cante chico).

A Siviglia la tradizione del flamenco è ampiamente celebrata: numerose sono le scuole che insegnano i passi di questo affascinante ballo, e ancor di più i tablaos, ossia i locali dove si può assistere ad autentici spettacoli di flamenco, normalmente accompagnati da una copa, da alcune tapas o da una vera e propria cena. Tra i tanti, concentrati soprattutto a Santa Cruz, possiamo nominare Los Gallos (Plaza Santa Cruz, s/n), El Arenal (c/ Rodo, 7) e Casa Carmen (C/ Marqués de Paradas, 30). Qui si celebra anche la Biennale del Flamenco.
Altri balli tipici dell’Andalusia sono la Sevillana, il Fandango e la Farruca.

Guida di Siviglia | Eventi e attività a Siviglia

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata