Isla de la Cartuja s/n
Sevilla

Il nome del Monastero della Cartuja è Monasterio de Santa María de las Cuevas, ossia Monastero di Santa Maria delle Grotte, in quanto si dice che sia sorto dove fu ritrovata un’immagine della Madonna nascosta in una grotta, probabilmente durante l’occupazione musulmana. Il monastero, sulla riva destra del fiume Guadalquivir, risale al XV secolo, anche se è stato più volte ristrutturato ed ampliato, e qui amava soggiornare Cristoforo Colombo, tanto che sono stati conservati qui i suoi resti tra il 1509 e il 1536.

Nel 1836 il Monastero ha perso gran parte delle opere d’arte che custodiva al suo interno, ma il complesso è stato completamente ristrutturato in occasione dell’Esposizione Universale del 1992, quando è stato sede del Padiglione Reale. Oggi al suo interno troviamo il Centro Andaluso d’Arte Contemporanea e, tra le parti dell’antico monastero conservate, una chiesa del XV secolo.

Guida di Siviglia | Edifici storici a Siviglia

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata