Voli per Palma di Maiorca

Valldemossa
Mallorca

Valldemossa merita sicuramente una visita; è un luogo davvero unico, grazie alla sua particolare posizione, sospesa tra le vette della Sierra de Tramontana e il mare cristallino delle Baleari.
Il suo centro è formato da vicoletti in ciottoli, tutti pedonali e risalenti all’epoca della dominazione musulmana, ed è ricco di edifici interessanti.

In primis è da nominare La Cartuja (certosa), a 408 metri d’altezza sul livello del mare. Il nucleo originario di questo complesso è rappresentato dal Palacio del Rey Sanç, fatto costruire da re Jaume I all’inizio del XIV secolo per il figlio, che soffriva d’asma. Il palazzo fu poi donato all’ordine dei certosini (cartujanos) nel 1399 da re Martí l’Humà affinché fondassero la certosa, che prosperò per diversi secoli.

Nel XIX secolo fu decretata la soppressione delle comunità religiose nell’isola e la certosa passò in mano allo Stato. Nelle sue celle soggiornarono personaggi come il musicista Fryderyck Chopin e lo scrittore George Sand. È possibile visitare gran parte della certosa, scoprendone la farmacia del XVII secolo, il piano utilizzato da Chopin durante il suo soggiorno, le celle e i laboratori dei certosini.

Altri luoghi interessanti di Valldemossa sono l’Eremo della Santissima Trinità, fondato nel 1648 sui resti di un altro eremo più antico, il porto di Valldemossa, che mantiene l’aspetto tradizionale dei villaggi di pescatori, e le vette della Sierra de Tramuntana, dove dedicarsi al trekking e immergersi nella natura.

E, se capiti qui il 28 giugno, non perderti la festa della Beata di Valldemossa, con spettacoli all’aria aperta sulla vita della beata e una processione con una bambina del luogo a rappresentarla.

Nella piazza principale del centro di Valldemossa troviamo la più grande concentrazione di case con le tegole colorate della facciata, un’usanza dei villaggi di montagna per scacciare la malasorte.

Guida di Maiorca | Villaggi a Maiorca

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata