Il nome originale Santa Fe era Acaxúchitl, ossia "luogo dei fiori di canna e del mais", ed è il luogo dove venne costruito il Pueblo Hospital Santa Fe, un quartiere-ospedale per dare rifugio ai malati, agli orfani e agli anziani indi aborigeni. Anche se questa zona cadde nel dimenticatoio dopo 350 anni di servizio, alla fine del XX secolo venne recuperata per costruirvi edifici monumentali, cosa che l’ha trasformata in uno dei quartieri più moderni della città.

Nella colonia di Santa Fe puoi vedere il più grande progetto architettonico d’avanguardia portato a termine a Città del Messico. Qui troviamo moderni edifici come Calakmul o Bosques Arcos 1, oltre a zone residenziali di lusso.

A sud del quartiere di Santa Fe troviamo la Sierra de las Cruces, che marca i confini della Valle de México. Si tratta di una zona boscosa che ospita ben tre parchi nazionali: Los Dinamos, dove potrai dedicarti alle scalate, El Desierto de los Leones, con un convento carmelitano del XVI secolo, e La Marquesa, con più di 1.700 ettari di foresta.

Guida di Città del Messico | Quartieri di Città del Messico

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata