Aeroporto e trasporti interurbani

Arrivando al capoluogo veneto, probabilmente atterrerai all’Aeroporto di Venezia, il Marco Polo. Terzo aeroporto per numero di passeggeri in Italia, è collegato alla Stazione Ferroviaria di Venezia Santa Lucia e a quella di Mestre da autobus di linea. Molte compagnie low cost utilizzano l’Aeroporto di Treviso per i loro voli. Da qui, un autobus di linea ti porta in 15-20 minuti alla Stazione di Treviso, ma ci sono autobus speciali che in un’ora e 10 minuti raggiungono la Stazione di Mestre e Venezia (Piazzale Roma). Infine, a circa 150 km da Venezia si trova l’Aeroporto di Verona Villafranca, da dove si raggiunge la città tramite un treno speciale dalla stazione di Verona Porta Nuova.

Se arrivate in treno, la Stazione di Venezia Santa Lucia è collegata con le principali città italiane e si trova all’estremo del Canal Grande, dove è possibile prendere uno dei trasporti lagunari per arrivare a destinazione.
Da non dimenticare che il Porto di Venezia è uno dei più importanti d’Italia anche dal punto di vista di transito di passeggeri, con oltre 1,3 milioni di transiti l’anno. Il terminal passeggeri si trova presso la Stazione Marittima, nel centro storico di Venezia.

Infine, per chi viaggia in auto, l’area veneziana è un importante nodo viario per i collegamenti tra l’Europa occidentale e orientale, ed è collegata da autostrade dirette a Padova (e da qui alle principali città del nord), Trieste e Ravenna, alla Slovenia e all’Austria. Dall’autostrada si raggiunge Venezia attraversando il Ponte della Libertà, da cui è possibile raggiungere Piazzale Roma e l’Isola del Tronchetto, dove si trovano da dove partono i trasporti lagunari.

Trasporti urbani e turistici

Se a Mestre e sulla terraferma (Isola del Lido e Isola di Pollestrina) è possibile muoversi in autobus, in tutto il resto della città di Venezia ci si deve muovere con servizi acquatici: le zone di interscambio tra trasporto acquatico e terrestre sono Piazzale Roma e Lido – Santa Maria Elisabetta, dove troviamo anche collegamenti con Punta Sabbioni, nel comune di Cavallino-Treporti.

Il trasporto urbano è gestito dalla società ACTV. I mezzi più comuni per spostarsi tra i canali sono i vaporetti, che navigano il Canal Grande, i traghetti e le motonavi per i collegamenti con le isole, e i motoscafi per i canali più piccoli. Ti raccomandiamo le linee di vaporetto 1 e 82, che passano per i più bei palazzi affacciati sul Canal Grande.
Esistono diverse formule di abbonamento che permettono di risparmiare, comprando un biglietto a tempo o per più giorni.

Ovviamente anche a Venezia ci sono i taxi anche se invece che andare su strada vanno in acqua! Ma soprattutto se sei alla prima vacanza a Venezia, non puoi resistere al fascino di un giro in gondola: ricorda solo di pattuire il prezzo con il gondoliere prima della partenza e che puoi approfittarne per chiedere curiosità sulla storia e l’architettura di Venezia, visto che i gondolieri per avere la licenza devono passare un esame simile a quelli per il patentino di guida turistica.

Una buona opzione per sfruttare al massimo il tuo viaggio a Venezia è la Venice Card, che comprende uso illimitato dei trasporti pubblici, ingresso gratuito nei musei civici e nelle principali chiese e diversi sconti e vantaggi.

Guida di Venezia

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata