Dorsoduro 3136
Venezia

Situato nel sestiere di Cannaregio e affacciato sul Canal Grande, Ca’ d’Oro è uno dei palazzi più prestigiosi e famosi di Venezia.
Fu costruito da diversi architetti tra il 1421 e il 1440 su commissione di Marino Contarini, ricco mercante veneziano. Cambiò poi più volte di proprietario e fu restaurato alla fine del XIX secolo da Giovan Battista Meduna, che però non ne ritoccò la facciata. L’ultimo proprietario privato fu il barone Giorgio Franchetti, che ne restaurò alcune parti riprendendo le originarie architetture quattrocentesche e lo adibì a sede della sua collezione, lasciandolo poi in eredità allo Stato Italiano, che nel 1927 lo aprì come museo intitolandolo a suo nome.

Ca’ d’Oro si chiama così perchè d’oro erano alcune decorazioni della facciata, un capolavoro di policromia purtroppo non giunto ai nostri giorni. Mirabile esempio del gotico veneziano, la facciata di Ca’ d’Oro ha la particolarità di essere asimmetrica, presentando colonnate sul lato sinistro assenti sul destro. Meraviglioso anche il pavimento in marmo, con una superficie di 350 mq decorata con motivi ispirati alle chiese medievali.

Guida di Venezia | Monumenti e luoghi d’interesse a Venezia

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata