Musei Vaticani, Viale Vaticano
Città del Vaticano

La Cappella Sistina fa parte dei Musei Vaticani, ma è di per sé una delle maggiori attrazioni artistiche di Roma. Il nome deriva da papa Sisto IV che, tra il 1477 ed il 1480, fece restaurare l’antica Cappella Magna. I meravigliosi affreschi con decorazioni quattrocentesche furono eseguiti da un’equipe di specialisti guidati da Sandro Botticelli, Pietro Perugino e Cosimo Rosselli. Il cielo stellato della volta è invece opera di Matteo d’Amelia.

Dedicata all’Assunta, la cappella restaurata fu consacrata dal pontefice nel 1483. Il successivo papa, Giulio II della Rovere, nipote di Sisto IV, ordinò ulteriori lavori di abbellimento a Michelangelo Buonarroti, che dipinse la volta e le lunette. Nel 1512 fu inaugurata la nuova Cappella, che questa volta si chiamò Sistina in onore del predecessore di Giulio II. Nei quadri centrali viene raffigurata la storia della Genesi. Negli anni successivi Michelangelo continuò ad operare modifiche e dipinse il Giudizio Universale, iniziato nel 1536 e terminato nel 1541.

Tra il 1979 ed il 1999 questo capolavoro dell’arte rinascimentale è stato restaurato completamente. Giovanni Paolo II nel 1994 usò parole sublimi per descriverlo: "Le verità della nostra fede ci parlano qui da ogni parte. Da esse il genio umano ha tratto la sua ispirazione impegnandosi a rivestirle di forme di ineguagliabile bellezza".

Guida di Roma | Musei a Roma

Offerte hotel a Roma

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata