Piazza San Pietro – Città del Vaticano

La Basilica di San Pietro è uno dei più grandi edifici del mondo, con 218 metri di lunghezza e 130 d’altezza, per un totale di 23.000 metri quadrati. I primi progetti della basilica risalgono al 1506, sotto Papa Giulio II; nello stesso luogo in precedenza sorgeva un’altra basilica (del IV secolo, costruita su ordine di Costantino I) e prima ancora il Circo di Nerone.

L’architetto che si occupò del progetto iniziale era il Bramante, che si ispirò ai modelli di equilibrio rinascimentale. Bramante voleva riproporre gli studi di Leonardo Da Vinci e costruire una basilica simile alla cattedrale di Firenze. Dopo la morte di Giulio II nel 1513 e di Bramante un anno più tardi, i progetti furono modificati e portati avanti da altri esperti, tra cui Raffaello.
Sarà Michelangelo a riprendere le linee guida del Bramante con un progetto molto simile, dove però sostituiva le linee di perfetta simmetria con creazioni dettate dal suo genio. Dopo le ultime modifiche del Bernini all’inizio del XVII secolo, la basilica fu definitivamente completata nel 1615 e consacrata da Urbano VIII nel 1626. All’interno si trovano le Grotte Vaticane, la tomba di Pietro e quelle dei pontefici che si sono succeduti nei secoli.

Guida di Roma

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata