Offerte voli per Napoli

Via Università, 100
80055 Portici
Napoli

La Reggia di Portici fu costruita dal 1738 al 1742 per volontà di Carlo III di Borbone. Quella che in origine era una dimora estiva, si trasformò in seguito nella residenza reale e lo fu fino alla costruzione della Reggia di Caserta. Il palazzo divenne anche sede del Museo Ercolanense, nato per ospitare i reperti di Ercolano, oggi custoditi nel Museo Archeologico Nazionale. Successivamente, per mancanza di spazio gran parte della corte si trasferì nelle ville circostanti, cosicché nacquero le cosiddette "Ville Vesuviane".
Perla del complesso è il meraviglioso parco che lo circonda: un giardino all’inglese con lunghi viali ornati da splendide fontane, statue e un anfiteatro. C’èra anche un bosco, utilizzato per le esercitazioni militari, la fagiane ria ed altri svaghi della corte; nel 1742 fu creato anche uno zoo con animali esotici.
La struttura si compone di due ali collegate da un grande cortile. Tra le sale, tutte suntuose ed eleganti, ricordiamo la Stanza Dorata, con un pregiato studio in stile Luigi XVI; la Sala delle Guardie e la Sala del Trono, la cappella reale e il salottino di porcellana della Regina Maria Amalia, oggi custodito nel Museo di Capodimonte a Napoli. Inoltre, molte decorazioni, mosaici e colonne provengono dai reperti rinvenuti durante gli scavi di Ercolano.

Guida di Napoli | Edifici storici a Napoli

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata