Piazza Duca d’Aosta
Milano

Dopo la Stazione Termini di Roma, la Stazione Centrale di Milano è la più frequentata d’Italia.

Probabilmente pochi, tra gli oltre 300.000 passeggeri che ogni giorno passano per questa stazione ferroviaria, penseranno di trovarsi in una delle più importanti costruzioni della città.
Eppure basta guardarsi in alto, ammirare per qualche secondo le grande volte in stile liberty che sovrastano la biglietteria, per rendersi conto del perché l’architetto Frank Lloyd Wright la definì la "più bella stazione ferroviaria al mondo".

I primi progetti della stazione risalgono agli inizi del ‘900; nel 1906 re Vittorio Emanuele III posò la prima pietra, anche se la costruzione effettiva iniziò solo vent’anni dopo, per concludersi nel 1931. La Stazione Centrale di Milano, ispirata alla Union Station di Washington, presenta una grande varietà di stili, in cui prevalgono comunque il Liberty e l’Art Deco, con richiami al classicismo nelle grandi gallerie della biglietteria e in quella delle carrozze.

Al binario 21 troviamo la Sala Reale, la sala d’attesa privata della famiglia reale, affiancata dalla Sala delle Armi.

Guida di Milano

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata