Piazza Pio XI 2
Milano

La Pinacoteca Ambrosiana è stata fondata da Federico Borromeo nel 1618, accanto alla Biblioteca Ambrosiana, che risale al 1609. Lo scopo delle due istituzioni era quello di fornire un’istruzione artistica gratuita per chi avesse capacità in questo campo: nel 1621 fu infatti affiancata da un’accademia di pittura e scultura: qui studiò Daniele Crespi.

Tra i pezzi accumulati con il tempo dalla Pinacoteca troviamo opere di Leonardo, Botticelli, Bramantino, Caravaggio, Tiziano, mentre tra i tesori della Biblioteca spiccano manoscritti di Leonardo, Virgilio e una miniatura di Simone Martini.
Diverse poi le riproduzioni di opere d’arte a scopo didattico, tra cui quella dell’Ultima Cena di Leonardo.

Guida di Milano | Musei a Milano

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata