Parvis Sainte-Gudule
Bruxelles

La storia della Cattedrale di St. Michel e Santa Gudula di Bruxelles è molto complessa: è stata, infatti, costruita in sostituzione di una chiesa medievale (La Collégiale), andata parzialmente distrutta a causa di un incendio nel 1072. Il Duca di Brabante, Enrico I, decise nel 1200 la ristrutturazione completa e l’ampliamento della Collégiale, mentre nel 1226 Enrico II commissionò la costruzione dell’attuale chiesa, ultimata solo nel 1500.
Alcune cappelle interne furono poi aggiunte nel corso del XVI e XVII secolo.

Nel 1962 la chiesa divenne sede episcopale e assunse la denominazione di cattedrale. Lo stile prevalente è il gotico, sia all’esterno che all’interno.

Nel 1991 furono approntati importanti lavori di ristrutturazione che resero visitabili alcuni reperti della vecchia Collégiale, come la cripta romana. All’interno della chiesa, dal 1047 sono conservate le reliquie di Santa Gudula.
Qui si svolgono regolarmente le cerimonie dei membri della famiglia reale belga.

Guida di Bruxelles

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata