Avenida Sarmiento e Avenida Las Heras, Palermo
Buenos Aires

Le origini dello zoo di Buenos Aires risalgono all’inaugurazione del parco Tres de Febrero (Tre Febbraio) nel 1875, nel quartiere Palermo. Quando nel 1888 questo divenne un parco pubblico venne decisa la creazione di uno zoo al suo interno. All’epoca, lo zoo ospitava una collezione di 53 specie animali con un totale di 650 esemplari.

Dopo vari ampliamenti lo zoo conta oggi una grande varietà di animali ed è stato dichiarato Monumento Storico per i suoi emblematici edifici della fine del XIX secolo. Alcuni di questi sono il padiglione gotico degli orsi e il palazzo francese dei leoni, il tempio hindú degli elefanti e il Tempio di Vesta.

Inoltre, lo zoo di Buenos Aires è organizzato in diverse aree tematiche. L’Acquario dello zoo ospita pinguini, piranha, squali e svariate specie di pesci tropicali. Insieme ai più piccoli si può vedere lo spettacolo con leoni marini o fare un giro in barca sul lago al centro dello zoo.

Una delle aree più popolari è la Foresta Subtropicale. All’interno dell’antico edificio dello zoo venne costruita una zona che riproduce il clima e la vita nella foresta subtropicale, con un ponte sospeso che ti trasporta a un mondo di fantasia. Inoltre, nello zoo di Buenos Aires troviamo un rettilario e di sabato mattina vengono proposte attività per bambini. Qui i più piccoli possono dare da mangiare alle giraffe, occuparsi degli elefanti…

Guida di Buenos Aires

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata