Minorca (Menorca in spagnolo) è l’isola delle Baleari più vicina a Maiorca; si può raggiungerla con poche ore di traghetto dal Porto di Palma con diverse compagnie di navigazione, ma se non hai molto tempo ci sono anche aerei che collegano Palma con Mahón, la principale città di Minorca.

Minorca non ha conosciuto il turismo di massa che costituisce il principale mezzo di sostentamento di Maiorca e Ibiza, perciò è ancora in gran parte dedicata all’agricoltura e all’allevamento. A Mahón troviamo il Museo di Minorca, per ripercorrere la storia dell’isola, e il Museo del Formaggio, che celebra il famoso formaggio di capra di Mahón, a cui è stata concessa dall’Unione Europea la Denominazione d’Origine Controllata, e costituisce la pietanza più famosa dell’isola insieme alla zuppa d’aragosta (Calderata de langosta).

Più interessante ancora la Ciutadella de Menorca, antica capitale dell’isola, dove troviamo la Cattedrale, il resto delle mura della città antica, l’interessante edificio del Municipio, dove un tempo sorgeva la fortezza, e il Castello di San Nicolau, risalente al XVII secolo.

In quanto alle spiagge, tutta l’isola è un paradiso di calette e mare incontaminato, non a caso è stata dichiarata dall’UNESCO Patrimonio della Biosfera; tra le più celebri possiamo nominare Cala Binidalí, vicino Mahón, Cala Pilar e Playa des Bots, vicino a Ciutadella, le spiagge di Sant Lluis, a sudest dell’isola, e Cala Trebalúger, vicino al comune di Ferreterias.

Guida di Maiorca