Carrer Olot, s/n
Barcelona

Costruito tra il 1903 ed il 1914, inizialmente era un progetto privato per creare una "città giardino" sul modello di quelle inglesi (per volontà di Eusebi Güell), fu poi comprato dalla giunta comunale nel 1922 e divenne parco pubblico nel 1923.

L’elemento centrale è senza dubbio la Plaça Gran, sostenuta da 86 colonne doriche, alle quali a loro volta si può accedere attraverso una doppia scala separata da una famosa statua con sembianze di geco, divenuta poi uno dei simboli della capitale catalana. La piazza è costruita come se fosse un balcone con panche di ceramica dipinte in maniera originalissima e colorata (la tecnica utilizzata è conosciuta come trencadis). Gaudí usò tutta la fantasia a disposizione; nel parco si possono trovare colonne-albero, grotte ed arcate artificiali di roccia, ma anche fontane ed numerosi elementi in ceramica,colorati soprattutto in bianco e rosso.

E’ possibile visitare la casa-museo di Gaudí, nonché addentrarsi nei boschi di selva mediterranea che la circondano (creando un reticolato di sentieri che ricorda a tratti un labirinto). Situato nella zona alta del quartiere di Gracia (uno tra i più vivaci e famosi), consente al turista di avere una panoramica senza paragoni su tutta la città.

Parchi e giardini a Barcellona